UltimaEdizione.Eu  > 

Oklahoma: per l’ aborto ci vorrà il consenso del marito?

Oklahoma: per l’ aborto ci vorrà il consenso del marito?

In Oklahoma, negli Stati Uniti, ha mosso i primi passi nel parlamento locale la proposta di legge  che richiede ad una donna intenzionata ad avere un aborto il permesso scritto del proprio partner. Il provvedimento è stato accolto con molte proteste da parte dei movimenti femministi.

Il provvedimento si inserisce nell’attività legislativa anti aborto che vede presentate ben 11 altre proposte di legge dirette a vietare l’interruzione della gravidanza, uno dei quali definisce l’ aborto un omicidio di primo grado. Secondo gli esperti, però, nessuno di queste proposte di legge hanno un futuro certo, mentre quello che ha passato i primi ostacoli, prevedendo il consenso all’ aborto anche da parte del marito o del compagno della donna, potrebbe avere buone possibilità di finire approvato dall’assemblea dell’Oklahoma.

La proposta in questione prevede che l’uomo possa chiedere un test di paternità, ma prevede anche delle eccezioni in caso di violenza sessuale e incesto.

Recentemente il Presidente Donald Trump si è nuovamente espresso contro le leggi che consentono l’ aborto e,  in questo senso, intende nominare all’Alta Corte sempre più magistrati  che la pensino allo stesso modo.

feto