UltimaEdizione.Eu  > 

Obama risponde a Trump: false le accuse di averlo intercettato

Obama risponde a Trump: false le accuse di averlo intercettato

Barack Obama risponde duramente alle accuse del Presidente Donald Trump secondo cui il  predecessore avrebbe ordinato di mettere i suoi telefoni sotto controllo. Il portavoce di Obama, Kevin Lewis , ha dichiarato senza tanti giri di parole che le accuse del neo Presidente sono “semplicemente false”.

Lewis ha detto che “né il presidente Obama,  né alcun funzionario della Casa Bianca hanno mai disposto la  sorveglianza di un solo  cittadino statunitense”. Egli ha ricordato che “regola cardinale di Obama fosse che nessun funzionario della Casa Bianca dovesse mai interferire con qualsiasi inchiesta indipendente condotta dal Dipartimento di Giustizia”.

Trump, invece, aveva scritto in un twitt di aver scoperto come Obama avesse ordinato il controllo delle proprie conversazioni, senza però fornire alcuna prova a sostegno delle sue affermazioni.

In precedenza Ben Rhodes, il consigliere di politica estera di Obama, aveva sprezzantemente risposto  a Trump sostenendo che ” nessun presidente può ordinare una intercettazione telefonica. Tali restrizioni sono state messe in atto per proteggere i cittadini da persone come te”.