UltimaEdizione.Eu  > 

Obama: più morti a causa della libera circolazione delle armi che del terrorismo

Obama: più morti a causa della libera circolazione delle armi che del terrorismo

Il Presidente americano Barack Obama è intervenuto nuovamente sostenendo la necessità che negli Stati Uniti sia regolamentato il mercato delle armi dopo il doppio omicidio compiuto da un giornalista che ha ucciso in diretta due colleghi impegnati a realizzare un’intervista televisiva. Secondo Obama, ci sono più morti provocati dalla libera circolazione delle armi che quelli da ascrivere al terrorismo.

E’ un tema che da decenni viene dibattuto negli Stati Uniti dove, soprattutto gli esponenti democratici, compreso l’ex Presidente Clinton, hanno provato a lungo ad introdurre una diversa regolamentazione, senza però mai riuscirci.

Le dichiarazioni di Obama hanno seguito di poco l’orrore provocato  dalle immagini fatte circolare dal 41enne Vester Lee Flanagan che ha sparato, uccidendoli, in diretta contro due colleghi della WDBJ7  Tv della Virginia. Vecchi rancori pare sia alla base della vicenda che si è conclusa con il suicidio dell’assassino il quale, prima di spararsi ha diffuso tramite Twitter e Facebook le riprese del suo gesto per il quale ha fornito direttamente una spiegazione: la giornalista uccisa, Alison Parker, aveva usato espressioni razziste contro di lui che era un nero. Però, alla fine, il posto lo ha perso lui dopo essersi rivolto ai superiori per raccontare la disputa con la giovane giornalista.