UltimaEdizione.Eu  > 

Nuova strage di migranti di fronte alla Libia

Nuova strage di migranti di fronte alla Libia

Ennesima strage di migranti nelle acque del Mediterraneo, nel Canale di Sicilia. Secondo la Guardia Costiera italiana, infatti,  sono 86 i migranti salvati finora al largo della Libia dopo l’affondamento di  un gommone su cui erano imbarcati in molti di più secondo le prime dichiarazioni dei sopravvissuti. Ovviamente, i migranti si erano messi in mare nonostante il freddo nel tentativo di raggiungere l’Europa raggiungendo le coste italiane.

I migranti sono stati soccorsi dalla nave Diciotti della Guardia Costiera dopo un avvistamento operato da un aereo impegnato nel pattugliamento marittimo organizzato da  Eunavfor Med dell’operazione Sophia.

Sarebbero almeno 25 i migranti che si trovavano a bordo con gli 86 salvati e che si presume siano annegati, mentre sono al momento otto i corpi privi di vita recuperati nel corso dell’operazione, coordinata dalla Centrale operativa della Guardia Costiera a Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. All’operazione hanno preso parte anche mezzi della Marina militare italiana.