UltimaEdizione.Eu  > 

Nonostante gravi incidenti il governo francese non cede sul burqa

Nonostante gravi incidenti  il governo francese non cede sul burqa

La Francia non eliminerà il divieto delle donne islamiche di indossare burqa e niqab, veli che nascondono completamente il viso . Lo ha dichiarato il Ministro degli interni, Manuel Valls, nonostante i gravi incidenti seguiti ad dopo un controllo di polizia su una donna musulmana. I due giorni di scontri tra dimostranti musulmani e polizia hanno riproposto le tensioni esistenti nelle periferia con molti immigrati.

Fu il Presidente, Nicolas Sarkozy, ad introdurre la legge nel 2010. Gli incidenti dei giorni scorsi sono accaduti in un sobborgo a sud ovest di Trappes, dove una stazione di polizia é stata circondata da diverse centinaia di persone inferocite che hanno anche appiccato il fuoco a numerose automobili- Sei persone sono state arrestate.
burqa
Il ministro ha difeso l’operato degli agenti ed ha sostenuto che “La legge nell’interesse delle donne e contro quei valori che non hanno nulla a che fare con le nostre tradizioni e valori. Essa deve essere applicata ovunque”.

La Francia ha la più grande popolazione musulmana in Europa, stimata in circa cinque milioni di persone. Secondo i dati del ministero dell’interno, però, solo tra le 400 e le 2.000 donne indossano il burqa o il niqab.