UltimaEdizione.Eu  > 

New York: diminuiscono i crimini, ma aumenta la paura per la sicurezza

New York: diminuiscono i crimini, ma aumenta la paura per la sicurezza

New York ha registrato nel 2015 il più basso livello di episodi criminosi eppure aumenta la preoccupazione sulla sicurezza. Questa la conclusione cui giunge il New York Times dopo aver esaminato tutti i dati del Dipartimento della Polizia metropolitana che smentiscono in maniera clamorosa tanti luoghi comuni che sono gli stessi anche in altre importanti città del resto del mondo.

Il Dipartimento di Polizia ha considerate i sette principali reati fissati dal Federal Bureau of Investigation, l’FBI: omicidio, stupro, rapina, aggressione aggravata, furto, furto aggravato e furto d’auto.

Gli arresti sono scesi del 13 % in un anno passando ai 333.115 di quest’anno rispetto agli 384.770 del 2014 cos’ come le denunce penali diventate 292.372 mentre l’anno scorso furono 358.948.

Gli omicidi sono stati 339 leggermente più alto del minimo storico dello scorso anno con 333 casi, ma molto al di sotto dei 536 omicidi di cinque anni fa.

Ciò nonostante i sondaggi continuano a rivelare che gli abitanti della Grande Mela continuano ad esprimere preoccupazione per il crimine.