UltimaEdizione.Eu  > 

Nero armato ucciso da poliziotto nel Kentucky per molestie. A Dallas ucciso assaltatore a centrale di polizia

Nero armato  ucciso da poliziotto nel Kentucky per molestie. A Dallas ucciso assaltatore a centrale di polizia

Proteste a Lousville, in Kentucky, dopo  che un agente di polizia ha ucciso un nero armato solamente di un’asta di ferro. Il poliziotto era intervenuto dopo una chiamata per molestie ad una donna. Il poliziotto è stato messo subito in  aspettativa in attesa che indagini  chiariscano l’accaduto.

A Dallas, nel Texas, invece sono state chiarite quasi tutte le dinamiche dell’assalto armato compiuto contro il comando della Polizia locale e conclusosi con l’uccisione dell’attentatore.

Dopo la reazione dei poliziotti di guardia l’uomo si era dato alla fuga con un furgone, fino a quando non era stato costretto a fermarsi nel parcheggio di un centro commerciale distante circa 15 chilometri dal centro cittadino. Una trattativa è poi andata avanti fino a quando i poliziotti non sono intervenuti.

Non si è ancora chiarito il motivo dell’attacco e non è neppure ancora sicuro che l’uomo non abbia agito in compagnia di altri. Non si esclude, infatti, che si possa essersi trattato di un gruppo di quattro uomini e che quello barricato sia stato l’unico ad essere riuscito a scappare dopo la reazione dei poliziotti di guardia.

Nel corso dell’assedio cui è stato sottoposto l’uomo, gli agenti hanno perlustrato tutta la zona circostante il loro comando ed hanno trovato dei pacchi sospetti, tra cui due borse contenenti esplosivi.