UltimaEdizione.Eu  > 

Nasce commissione indipendente per studiare Internet del futuro dopo lo scandalo dello spionaggio su vasta scala

Nasce commissione indipendente per studiare Internet del futuro dopo lo scandalo dello spionaggio su vasta scala

Una commissione internazionale indipendente, presieduta dal ministro degli Esteri svedese, Carl Bildt, è stata costituita, ed annunciata al “World Economic Forum” di Davos,  per studiare il futuro di Internet dopo lo scandalo sullo spionaggio internazionale rivelato dall’ex collaboratore della Cia Edward Snowden ed effettuato da vasta scala. Il gruppo di studio indagherà per i prossimi due anni e si concentrerà soprattutto sui problemi relativa alla “privacy” e degli strumenti di sorveglianza della rete.

La commissione, composta da 25 membri tra politici, accademici, ex funzionari di intelligence ed scelti in vari paesi, dopo quelli di numerosi governi, costituisce il primo concreto  intervento indipendente su una questione che ha sollevato diffuse preoccupazioni a vari livelli, visto l’estensione dei fenomeni di spionaggio e di distorto uso della rete mondiale che sono stati denunciati.

Il lungo ed articolato impegno della commissione, che già prevede numerose audizioni in quasi tutti i paesi del mondo, è stato pensato dal famoso centro studi del Ministero degli Esteri britannico, Chatham House e dal Centro per la “governante”   internazionale e l’innovazione (CIGI) , e sarà finanziato in parte anche dal Governo del Canada.

 RomaSettRed