UltimaEdizione.Eu  > 

Morto a Praga ambasciatore palestinese presso la Repubblica ceca per esplosione nel suo appartamento

Morto a Praga ambasciatore palestinese presso la Repubblica ceca per esplosione nel suo appartamento

L’ambasciatore palestinese presso la Repubblica Ceca, Jamal al Jamal, di 56 anni, è morto a causa di un’esplosione avvenuta nel suo appartamento di Praga. Ancora sconosciute le cause ed i dettagli dell’incidente perché le indagini sono ancora in corso. Da Ramallah una fonte palestinese ha riferisce che l’esplosione sarebbe avvenuta mentre l’ambasciatore apriva una vecchia cassaforte del suo ufficio, ma non è ancora confermata la presenza di esplosivi nell’abitazione dove la famiglia del diplomatico si era da poco trasferita.

Jamal al Jamal era stato ricoverato, subito dopo l’accaduto, nell’ospedale militare di Praga in condizioni disperate e i medici lo avevano tenuto in coma artificiale. La moglie 52enne dell’ambasciatore è sotto shock ed è stata ricoverata a causa delle inalazioni di fumo sprigionato a causa dell’esplosione.

RomaSettRed