UltimaEdizione.Eu  > 

Moro e Taranto: un rapporto d’amore in mostra a Roma

Moro e Taranto: un rapporto d’amore in mostra a Roma

Moro e Taranto. Un legame molto stretto che sarà oggetto della mostra storico documentaria organizzata a Roma, presso la Galleria Sordi, in Piazza Colonna, fino al 25 settembre “Taranto città a me cara….”. Si tratta dell’ultimo di  una serie di eventi realizzati dal Comitato per le celebrazioni in Taranto del centenario della nascita di Aldo Moro.

La mostra  mette in luce gli anni trascorsi dal 1923 al 1934 a Taranto, con particolare attenzione  al periodo della giovinezza e della formazione. Un rapporto profondo, quello tra Moro e la città di Taranto, dal grande uomo politico mai dimenticata. Essa sarà visitabile dalle ore 8.30 alle ore 21.00.

Divisa in sette sezioni che comprendono complessivamente 32 pannelli, racconta anche le visite istituzionali che Moro compì da statista tra il 1964 e il 1967.

L’obiettivo è quello di  mettere in evidenza i momenti significativi della permanenza di Aldo Moro a Taranto e le visite istituzionali che egli compì da statista nella città bimare tra il 1964 e il 1967. Undici anni dei quali non si sapeva molto. E proprio su questo ha lavorato il Comitato per le celebrazioni del centenario, realizzando un approfondito lavoro di ricerca che ha rivelato un ragazzo molto giovane ma con un grande spessore morale. Importanti furono le influenze del liceo classico e del circolo della Fuci che frequentò presso il convento di San Pasquale.

“Taranto è città a me cara, che porto sempre nel cuore e nella quale ho trascorso gli anni più costruttivi ed importanti per la mia formazione”. Questo l’incipit che Aldo Moro, Presidente del Consiglio, fece nell’inaugurare il 19 novembre del 1964 lo stabilimento Italsider.

Sono stati consultati alcuni archivi locali e contattati archivi privati e nazionali; hanno collaborato a livello nazionale l’Archivio Flamigni di Rom,a che possiede un Fondo archivistico e fotografico di Aldo Moro e l’Archivio dell’Istituto Luce.

Il Comitato ha prodotto un catalogo della mostra che sarà presentato mercoledì 20 settembre all’Istituto Luigi Sturzo, in Via Delle Cappelle, 35, alle ore 17.00.

Interverranno il prof. Nicola Antonetti – presidente dell’Istituto Luigi Sturzo di Roma,  il prof. Vittorio De Marco – ordinario di storia contemporanea presso l’Università del Salento, la dott.ssa Lucia D’Ippolito – direttrice dell’Archivio di Stato di Taranto ed il dott. Michele Di Sivo, funzionario della Direzione Generale per gli Archivi.

Concluderà la presentazione il sen Franco Marini, Presidente del comitato storico scientifico per gli anniversari di interesse nazionale.