UltimaEdizione.Eu  > 

Missili russi dispiegati in modo da poter colpire le città tedesche. Risposta allo scudo anti-missile occidentale

Missili russi dispiegati in modo da poter colpire le città tedesche. Risposta allo scudo anti-missile occidentale

I venti della guerra fredda sembra che stiano per investire nuovamente l’Europa. L’allarme lo lancia il quotidiano tedesco Bild che in un servizio esclusivo rivela, in base ad un’informativa dei servizi segreti tedeschi, che i russi avrebbero schierato batterie missilistiche SS 26 nella zona di Kalinigrad, al confine con i paesi baltici.

Una ripresa satellitare rivelerebbe che i russi avrebbero schierato batterie missilistiche in grado di lanciare sia ordigni convenzionali, sia con ordigni nucleari  e di raggiungere senza difficoltà le città  germaniche. Il raggio di azione degli SS 26, infatte,  sarebbe di circa 520 chilometri

Le stesse fonti di sicurezza riportano che l’installazione dei missili è avvenuta negli ultimi 12 mesi e il quotidiano tedesco collega la cosa alla decisione della Russia di rispondere al progetto di scudo anti-missile occidentale pensato in Europa.

RomaSettRed