UltimaEdizione.Eu  > 

Milan batte Udinese 1-0, mentre il Cagliari nel ritrovato stadio Sant’Elia ritrova la vittoria e supera il Catania 2-1

Milan batte Udinese 1-0, mentre il Cagliari nel ritrovato stadio Sant’Elia ritrova la vittoria e supera il Catania 2-1

Dopo l’anticipo di venerdì che ha consacrato la Roma capolista battendo il Napoli 2-0 all’Olimpico e la vittoria del Cagliari per 2-1 sul Catania nel ritrovato stadio Sant’Elia, a San Siro un Milan ritrovato e pieno di motivazioni supera l’Udinese per 1-0. Inizio con attacco del Milan a pieno organico che schiaccia l’Udinese nella propria metà campo. Al 24 esimo, con una azione corale, i rossoneri passano in vantaggio con Birsa, che scarica un sinistro fulminante dove il numero 1 friulano non può nulla. Gli uomini di Allegri cercano subito di chiudere il primo tempo con un doppio vantaggio, ma sia con Robinho che di nuovo con Birsa non sono fortunati. Nell’ultima fase del primo tempo, gli ospiti cercano una reazione cercando di spaventare i padroni di casa, che oggi dimostrano di essere solidi anche dietro, e, in questa stagione, è una grande novità. La prima frazione di gioco si chiude sull’1-0 per i rossoneri.

Nella ripresa, vediamo un Udinese che cerca di impensierire i rossoneri. Al 30 esimo minuto entra Kakà, e San Siro esplode con un ovazione che da in ben torntato alla vecchia gloria rossonera. Negli ultimi minuti sono solo contropiedi da parte dei padroni di casa, che pagano il grande ritmo partita dei primi 45 minuti, mentre l’Udinese cerca di trovare un varco alla ricerca del pareggio. Il Milan per la prima volta in campionato vince senza subire gol.

aaa1cagliari1Alle 18, allo Stadio Sant’Elia riaperto dopo un anno e mezzo, inizia la partita tra il Cagliari, che ha al suo attivo una sola vittoria (con l’Atalanta) ed il Catania che non vince in trasferta da Febbraio. Ma il Cagliari vince 2-1. La cronaca: al 5′ minuto su calcio d’angolo segna Bergessio di testa portando il Catania sullo 0-1. La partita procede senza particolari azioni fino al pareggio del Cagliari su gol di Ibarbo al 26′ nonostante la marcatura stretta di Legrottaglie. Al 40′ Legrottaglie atterra Ibarbo, regala un rigore al Cagliari e viene espulso lasciando il Catania in dieci uomini. Al dischetto lo stesso Ibarbo che calcia la palla trovando il Portiere Frisom in gran forma cha para sia il primo tiro che la ribattuta di testa sempre dello stesso attaccante. Si rimane sul risultato di parità e così fino al 45′.

Nel secondo tempo le squadre si alternano in una e nell’altra metà campo senza, tuttavia, essere incisive. Il ritmo è molto più lento rispetto al primo tempo anche se il Cagliari prova qualche affondo in più degli avversari soprattutto con Cossu e Conti. Il risultato non cambia fino al 45’e la partita termina sull’2 a 1.
E’ l’ 84 esimo quando Pinilla con una splendida girata colpisce il palo,ma su ribattuta infila il gol del vantaggio che regala la prima vittoria ai sardi proprio alla riapertura del Sant’Elia. Nel recupero, il Catania cerca di riagguantare il pari ma le speranze siciliane si spengono al triplice fischio finale al Sant’Elia che riabraccia la propria squadra e la sua città.

Federico Dickmann