UltimaEdizione.Eu  > 

Migranti: altri 17 siriani annegano tra la Turchia e la Grecia. Rimasti dentro la barca affondata

Migranti: altri 17 siriani annegano tra la Turchia e la Grecia. Rimasti dentro la barca affondata

Diciassette rifugiati siriani, tra cui cinque bambini, sono annegati in seguito all’affondamento della loro barca in acque turche mentre si dirigevano verso Leros, un’isola dell’arcipelago greco del Dodecaneso.

Sono stati i marinai della Guardia costiera turca a recuperare i loro corpi sul barcone che era partito dalla città portuale sulla costa turca di Bodrum, sulle cui spiagge nelle ultime settimane sono stati trovati i cadaveri di molti migranti affogati, tra cui il piccolo Aylan, la cui immagine che lo mostrava abbandonato senza vita sulla battigia ha sconvolto il mondo.

Altri 20 profughi, caricati sulla stessa imbarcazione, si sono salvati perché si trovavano all’aperto, sul ponte della barca, a differenza dei 17 periti che, sembra, non siano riusciti a mettersi in salvo perché rimasti bloccati all’interno dello scafo.