UltimaEdizione.Eu  > 

Max Biaggi rinviato a giudizio per evasione di 18 milioni di euro

Max Biaggi rinviato a giudizio per evasione di 18 milioni di euro

Max Biaggi è l’ennesimo sportivo italiano a finire inquisito per evasione fiscale, La cifra che lo riguarda è di 18 milioni di euro e il relativo processo si terrà l’anno prossimo, il 16 settembre 2016.

Biagi, contro cui si è costituita parte civile Equitalia, è accusato di aver fraudolentemente trasferito la propria residenza a MonteCarlo e di aver affidato lo sfruttamento della propria immagine ad una società che ha filiali in molti paesi al fine di evadere il dovuto allo Stato italiano.

In precedenza Biaggi aveva riportato in Italia suoi capitali approfittando del cosiddetto scudo fiscale ed era già stato inquisito per un fittizio spostamento della residenza a MonteCarlo. La cosa, allora, cadde per prescrizione.

Altri sportivi italiani, in particolare motociclisti come Biaggi, avevano avuto la stessa sorte con il fisco italiano. A partire da Valentino Rossi che, accusato di aver evaso 60 milioni di euro si accordò per il pagamento di 35 e chiudere li la cosa.