UltimaEdizione.Eu  > 

Mauro annuncia l’uscita dalla maggioranza…per la quale non ha mai votato secondo il Pd

Mauro annuncia l’uscita dalla maggioranza…per la quale non ha mai votato secondo il Pd

Annuncio clamoroso, poi ridimensionato: i Popolari per l’italia di Mario Mauro, ex Ministro della Difesa con il Governo di Mario Monti, si ritira dalla maggioranza. Sarebbero tre voti in meno al Senato per l’esecutivo di Renzi. Il Governo, allora, si troverebbe con solo otto voti in più rispetto all’opposizione. Gli altri due dovrebbero essere Tito Di Maggio e Angela D’Onghia.

Lascerebbero anche due sottosegretari da sempre collegato a Mauro: l’appena citata Angela D’Onghia, sottosegretaria al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e l’ex generale Domenico Rossi, alla Difesa.

Poi, arrivano le precisazioni: Tito Di Maggio se ne andrà nel nuovo gruppo creato fresco fresco da Raffaele Fitto, fuoriuscito da Forza Italia.

I due sottosegretari non pensano affatto a dimettersi dal Governo, mentre, invece, lasciano mauro e i Popolari per l’Italia. Un bel pasticcio, insomma, che arricchisce di colpi di scena, se proprio possiamo usare questo termine, l’attuale fase politica italiana.

Il capogruppo Pd al senato, Luigi Zanda,aveva subito commentato che, in ogni caso, i Popolari per l’Italia uscivano da una maggioranza contro cui avevano sempre fatto mancare i loro voti.