UltimaEdizione.Eu  > 

Mattanza di donne nella notte nell’Italia del Nord

Mattanza di donne nella notte nell’Italia del Nord

Vera e propria mattanza di donne nella notte scorsa. Prima sono giunte, nel cuore della notte, le notizie da Pordenone dove una giovane madre e la sua bambina di sette anni sono state uccise a colpi d’accetta dal marito e padre delle due. La famiglia di origine marocchina è stata sconvolta dal gesto folle di quest’uomo che prima a eliminato la donna, poi si è avventata sulla bambina che dormiva nel suo letto. Quindi ha chiamato la polizia. Gli agenti lo hanno trovato seduto in mezzo alla scena di quella che è stata definita una vera e propria mattanza.

Passano poche ore e giungono altre informazione sull’uccisione di due altre donne su cui gli inquirenti devono ancora fare piena luce. Non hanno dubbi però che il responsabile sia lo stesso uomo. 60 enne, un ex poliziotto. Questa volta si tratta di un italiano il quale, prima, avrebbe ucciso nel proprio appartamento di Alessandria una donna cubana e, poi, si sarebbe diretto verso Ventimiglia. A questo punto la ricostruzione si fa confusa perché lui e una seconda donna sarebbero stati trovati morti carbonizzati in una vettura che pare sia stata mandata deliberatamente a schiantarsi contro un muro incendiandosi.

La polizia ha fatto sapere che in precedenza l’uomo aveva fatto una telefonata per informare sulla presenza del corpo della vittima ad Alessandria e che era sua intenzione uccidere nuovamente. Così è stato possibile trovare il cadavere della prima donna che pare fosse morta da quattro, cinque giorni.Secondo voci tutte da appurare, l’uomo avrebbe fatto parte di una setta.