UltimaEdizione.Eu  > 

Marino già al lavoro: “Roma torni a sperare”

Marino già al lavoro: “Roma torni a sperare”

“Roma deve tornare a sperare”. Queste le prime parole del nuovo sindaco di Roma, Ignazio Marino. Il neoeletto del Campidoglio, subito annuncia che, come primo atto ufficiale da “primo cittadino”, renderà, a partire dal 15 Agosto, pedonalizzati i Fori Imperiali.

Parafrasando il grande giornalista ambientalista ed urbanista Antonio Cederna, Marino ha detto: «Il 14 agosto farò l’ultimo giro con la mia Panda rossa su via dei Fori, poi ci tornerò con la mia bici».

Un progetto sicuramente ambizioso quello di dare a Roma una sorta di grande parco archeologico all’aperto, lontano dai danni dell’inquinamento.Non solo il centro storico è nella mente del nuovo sindaco ma anche le periferie della Capitale. «Andrò – ha detto- nelle periferie una volta alla settimana: quel giorno voglio passarlo fuori dal Palazzo per incontrare le persone, raccogliere criticità, problemi e insieme cercare di individuare le soluzioni».
fori con gente
Il nuovo sindaco capitolino dice, infatti, di essere intenzionato a collegarsi con le realtà più complesse e più distanti dalla sede istituzionale. Secondo Marino, infatti, «Roma ha la necessità di ritrovare un’anima, uno spirito di comunità nella sua interezza».

Anche per quanto riguarda l’organizzazione della struttura del Palazzo del Campidoglio, Marino promette trasparenza nella gestione e nei bilanci, con la limitazione al minimo dei consulenti esterni. Tutto questo, dice il sindaco, servirà a portare nella politica un autentico spirito di servizio “ così da ridare fiducia nelle istituzioni a tutti i disillusi che, legittimamente, si sono astenuti dal voto».

Lorenzo Campanella