UltimaEdizione.Eu  > 

Marco Tronchetti Provera condannato dal Tribunale di Milano a un anno e otto mesi per ricettazione nel processo sul

caso Kroll. L’accusa al capo della Pirelli è quella di aver autorizzato la creazione di fascicoli illegali su mentre era alla guida di Telecom Italia. Il procuratore aggiunto di Milano, Alfredo Robledo, aveva chiesto per il manager una condanna a due anni ed il pagamento di una multa di 5mila euro. Il processo ha riguardato operazioni di hacker aggio compiuti dall’agenzia di investigazione internazionale Krol al tempo in cui era in corso la battaglia per il controllo di Brasil Telecom. I file della compagnia telefonica sud americana sarebbero stati illegalmente intercettati e poi sottratti alla Kroll. Tronchetti Provera sarebbe stato informato dell’operazione da Giuliano Tavaroli, all’epoca dei fatti capo della “security” di Telecom Italia
Il tribunale di Milano ha condannato Tronchetti Provera anche a pagare una provvisionale di 900mila euro a Telecom Italia, costituitasi parte civile nei confronti del manager con la richiesta di 6 milioni di euro per i danni d’immagine. Inoltre, il tribunale ha stabilito una provvisionale di 400mila euro da corrispondere a Carla Cico, ex numero uno di Brasil Telecom che aveva chiesto 1,8 milioni.