UltimaEdizione.Eu  > 

L’ultima carta prima del voto. Berlusconi chiede ai colleghi Pd e 5 Stelle di valutare con coscienza prima di decidere. E annuncia “nuove prove e testimoni” con la richiesta di revisione del processo Mediaset

L’ultima carta prima del voto. Berlusconi chiede ai colleghi Pd e 5 Stelle di valutare con coscienza prima di decidere. E annuncia “nuove prove e testimoni” con la richiesta di revisione del processo Mediaset

Silvio Berlusconi torna all’attacco presentando in una conferenza stampa gli “elelenti nuovi”, a suo dire, che lo scagionerebbero dalle accuse che hanno provocato la condanna nel processo Mediaset. E chiede ai “colleghi senatori” di Pd e movimento 5 Stelle di rimandare la decisione sulla sua decadenza da parlamentare. Dopo aver annunciato che queste “carte” saranno presentate alla Corte di Appello di Brescia per chiedere la revisione del processo. Ribadisce lo “Shock” provato nel settembre scorso quando apprese la decisione della Cassazione che lo avrebbe portato alla perdita del seggio da senatore. Una ricostruzione della storia dei diritti tv molto complessa e articolata, con giustificazioni a base di equivoci a tratti da film comico, in ogni caso assolutamente inadatte a convincenti in tv, che dà l’impressione di un uomo dimesso e disperato che tenta l’ultima carta mediatica. E legge una lettera aperta destinata ai “colleghi senatori” del Pd e del Movimento 5 Stelle per raggiungere quella pacificazione tanto da tutti reclamata indispensabile all’Italia, chiedendo una riflessione serena e pacata all’insegna della democrazia e della libertà. Chiedo quindi, nell’attesa di queste nuove prove, di “rimandare la decisione sulla mia decadenza”.

RomaSettRed