UltimaEdizione.Eu  > 

Libia: Obama pentito della fiducia data a Francia e Uk per la guerra del 2011

Libia: Obama pentito della fiducia data a Francia e Uk per la guerra del 2011

Barack Obama si è proprio pentito di essersi fidato della fiducia accordata a Francia e Regno Unito quando accettò l’idea del Presidente francese Nickolas Sarkozy e del primo ministro Britannico, David Cameron, di intervenire per rovesciare il governo del colonnello Gheddafi convinto che, poi, gli europei si sarebbero veramente impegnati nel Paese  nord africano evitando il caos che vi si è, invece, determinato.

Il Presidente degli Stati Uniti non esita a definire come “opportunisti” molti degli alleati e ridicolizza Sarkozy del quale ricorda le vanterie per gli aerei libici abbattuti dai francesi, dopo che i bombardamenti americani avevano completamente distrutto le difese libiche.

Del Primo ministro britannico Cameron, invece, Obama critica il successivo disimpegno causato da altri interessi dietro cui si era impegnato l’alleato londinese.

Insomma, un’analisi fredda e spietata che riguarda, poi, anche gli alleati sauditi e dei paesi del Golfo, anch’essi criticati, senza mezzi termini,  per la loro politica opportunistica.

In sostanza, Obama rimprovera a moltissimi alleati, europei e del Medio Oriente,  di spingere gli americani ad ogni sorta d’intervento senza, però, voler rischiare niente del loro.