UltimaEdizione.Eu  > 

Liberati i due italiani rapiti in Libia

Liberati i due italiani rapiti in Libia

I due italiani rapiti in Libia lo scorso 19 settembre sono tornati liberi e sono stati immediatamente fatti tornare in Italia. Si tratta di Bruno Cacace e Danilo Calonego, due dipendenti  del Gruppo di costruzioni CON.I.COS  stati rapiti insieme ad un collega canadese nella città meridionale libica di Gath, ai confini con l’Algeria. Ancora ignote le dinamiche della liberazione.

Bruno Cacace, 56 anni, è residente a Borgo San Dalmazzo (Cuneo),  vive in Libia da 15 anni, e Danilo Calonego, 66 anni, è della provincia di Belluno. Al momento del rapimento lavoravano all’aeroporto della cittadina libica  per conto della ditta italiana.