UltimaEdizione.Eu  > 

Libano: maxi sequestro di droga a Beirut. Arrestato principe dell’Arabia Saudita

Libano: maxi sequestro di droga a Beirut. Arrestato principe dell’Arabia Saudita

Un principe saudita e altre quattro persone sono state arrestate all’aeroporto di Beirut dove cercavano di imbarcare su un aereo privato una delle più grandi quantità di droga mai sequestrato nella capitale libanese.

Il principe Abdel Mohsen Bin Walid Bin Abdulaziz, scrive Al Jazeera riportando fonti della sicurezza aeroportuale, stava contrabbandando circa due tonnellate di pillole Captagon e cocaina.

Il Captagon, la phenethylline anfetamina, è uno stimolante sintetico molto diffuso tra Libano e Siria, paesi che sembrano essere diventati, soprattutto da quando in quest’ultima è scoppiata la guerra civile, la vera porta di accesso della droga in molti paesi del Medio Oriente, a partire da quelli del Golfo.

Al Jazeera ricorda, che secondo l’Ufficio delle Nazioni Unite contro la droga e il crimine, in Arabia Saudita, Giordania e Siria è stato sequestrato nel 2014 oltre il 55 per cento delle anfetamine di tutto il mondo.