UltimaEdizione.Eu  > 

Letta: la maggioranza troverà l’accordo. Il Governo festeggia lo “spread” sotto 200

Letta: la maggioranza troverà l’accordo. Il Governo festeggia lo “spread” sotto 200

Enrico Letta,  forte del fatto che lo “spread” è sceso sotto quota 200, interviene con fare rassicurante  sugli equilibri della maggioranza che sostiene il suo esecutivo. Risponde con il sorriso a chi prova ad utilizzare le “uscite” del segretario del suo partito, Matteo Renzi, che, nonostante tutto, sono riuscite a rimettere in agitazione il quadro politico.

Non si tratta di veri e propri assalti alla baionetta, ma si sa che in situazioni di transizione come quelle che sta vivendo l’Italia basta davvero poco per provocare, se non sconquassi, almeno accese polemiche.

Alle ultime linee programmatiche di Renzi ha risposto subito Angelino Alfano sostenendo che, prima di affrontare alcune delle questioni citate dal neo segretario del Pd, in particolare quello sulle coppie di fatto, sarebbe forse meglio pensare alle famiglie. Una questione che di certo non potrà non provocare delle discussioni all’interno del Partito democratico dove molti settori di tradizione ex popolare e cattoliche non avranno proprio gradito l’ultima uscita del Sindaco di Firenze.

Così, Enrico Letta, con perfetta scelta di tempo, si presenta al Tg1 sostenendo che la sua maggioranza troverà, alla fine, il giusto equilibrio attorno ad un accordo.

Del resto, in questo contesto, nonostante tutto quello che viene dichiarato sui giornali, sarebbe molto difficile spiegare agli italiani, agli iscritti ed agli elettori del Partito democratico le ragioni per cui si metterebbe in crisi un Governo che può vantare, dopo molto tempo,  i primi dati positivi, sia pure non esaustivi e da consolidare,  sull’andamento economico del paese. La crisi non è superata, è fin troppo ovvio sostenerlo, ma vi sono dei segnali incoraggianti,  lo “spread” in calo è uno di questi, che nessuno può trascurare a cuor leggero in un momento cruciale come quello che sta vivendo il Paese.

Alessandro Di Severo