UltimaEdizione.Eu  > 

Aperta indagine da autorità federali statunitensi su sospetta corruzione contro la banca “JPMorgan Chase”

Aperta indagine da autorità federali statunitensi su sospetta corruzione contro la banca  “JPMorgan Chase”

che avrebbe assunto figli di potenti funzionari cinesi per aiutare l’istituto finanziario ad ottenere lucrosi affari in Cina.

E’il “New York Times” a fare il clamoroso annuncio dopo essere entrato in possesso documentazione riservata del Governo degli Stati Uniti.

In uno dei casi oggetto dell’indagine, la banca avrebbe assunto il figlio di un ex altissimo controllore centrale delle banche cinesi cinese, ora presidente della colossale China Everbright Group, un conglomerato finanziario controllato dallo Stato cinese.
china everbright
Secondo la documentazione di cui è entrato in possesso il quotidiano newyorchese, non appena il figlio del funzionario è stato assunto, la “JPMorgan” si é assicurata business molto ambiti da parte della China Everbright Group.