UltimaEdizione.Eu  > 

Lazio e Chievo travolte. Juve e Napoli forza quattro. Oggi Roma, Inter e Milan. A punteggio pieno azzurri e bianconeri

Lazio e Chievo travolte.  Juve e Napoli forza quattro.  Oggi Roma, Inter e Milan.   A punteggio pieno azzurri e bianconeri

Hanno vinto ancora e senza troppi patemi. Juve e Napoli dettano già il ritmo di un campionato che sembra aver già trovato i suoi leader. Partenopei spumeggianti e vincenti sul campo di un Chievo generoso e combattivo. Il 4a2 finale rispecchia l’andamento di una gara sempre saldamente nelle mani degli uomini di Benitez. Hamsik è in una forma strepitosa e i “nuovi” del gruppo si stanno inserendo con i tempi giusti. Come lo spagnolo Callejon. Due partite, due gol. Un biglietto da visita vincente per l’ex attaccante del Real Madrid. Lo stesso messo in mostra dal bomber Higuain. De Laurentiis si coccola e si gode l’argentino, a segno per la prima volta nel massimo campionato nonostante l’incidente marittimo di qualche giorno fa.

Stessa storia e stesso destino per la Juventus. Sempre più consapevole della sua forza. L’armonia e la forza del collettivo bianconero ha ripassato i suoi artigli sulla malcapitata Lazio. Otto gol subiti in due sfide sono qualcosa di più di un semplice campanello di allarme. aaajuve lazio2E se non fosse stato per il gol di Klose a ridare speranze ai romani dopo l’uno due micidiale dei bianconeri firmato da Vidal, la partita sarebbe potuta già finire nel primo tempo. L’ex romanista Vucinc e l’apache Tevez l’hanno chiusa con classe e precisione. E’ una macchina perfetta quella di Conte. A veder giocare la Juventus in versione campionato, si capisce quanto sarà probabilmente solo in Champions League che potrà sentire di potersi misurare davvero e capire se sia diminuito il suo gap con le grandi d’Europa. Il resto somiglia alla noia del califfo o alla tipica routine casalinga da sbrigare.

Oggi intanto scende in campo tutto il resto della serie A. La Roma di Garcia è al debutto stagionale all’Olimpico e dovrà scontrarsi alle 18.00 contro il buon Verona dell’ex Luca Toni. Alle 20,45 tutti gli altri con l’Inter di Mazzarri impegnata nella difficile trasferta di Catania. Bologna-Sampdoria, Atalanta-Torino, Genoa-Fiorentina, Milan-Cagliari, Sassuolo-Livorno e UdineseParma completano il resto del programma.

Gianluigi Zamponi