UltimaEdizione.Eu  > 

L’AP di Civitavecchia smentisce l’eurodeputato Davide Sassoli: porto fa parte di rete TEN-T con finanziamenti Ue

L’AP di Civitavecchia smentisce l’eurodeputato Davide Sassoli: porto fa parte di rete TEN-T con finanziamenti Ue

L’europarlamentare ed ex mezzo busto Tv Davide Sassoli non sa bene come stanno le cose e a Strasburgo interviene in aula a sproposito credendo di difendere il porto di Civitavecchia, non facendo fare, invece, proprio una bella figura all’Italia. Puntuale è stata la precisazione dell’Autorità portuale di Civitavecchia che sottolinea come l’importante porto laziale, a dispetto di quanto sembrerebbe al nostro parlamentare europeo, faccia parte della rete TEN-T ed abbia pieno accesso ai finanziamenti europei.

Il recente intervento dell’onorevole Sassoli a Strasburgo, si legge in una nota dell’AP, faceva evidentemente riferimento al “Core Network”, in cui il nostro scalo, nonostante l’impegno del Governo Italiano nei mesi scorsi, non è stato incluso”. Davide Sassoli (Pd), solo 24 ore fà in un discorso 1sassoli10 porto, aveva dichiarato “inaccettabile che il porto di Civitavecchia non sia stato inserito nella rete transeuropea dei trasporti”. Sembrerebbe un intervento dai contenuti inappropriati, quantomeno superficiale e fuori luogo.

“L’accesso ai fondi UE – sottolinea la nota dell’AP – non è comunque affatto precluso all’Autorità Portuale di Civitavecchia, come dimostra peraltro la recente assegnazione, formalizzata proprio dal commissario Kallas, dei 2 milioni di euro per la progettazione del tratto mancante della superstrada Civitavecchia-Orte, la cui realizzazione sarà oggetto di una ulteriore “call” da parte dell’Authority, insieme alla Regione Lazio, con cui, già da un anno, è stata attivata una intensa attività di collaborazione istituzionale. Inoltre, per l’Autorità Portuale sarà sempre possibile l’accesso 1sassoli52 montianche ai fondi del “Core Network”, in partenariato con altri porti Core, come sta avvenendo ad esempio con una proposta che sarà presentata il mese prossimo insieme a Barcellona”.

“Infine – conclude la nota – nel 2012 il Presidente dell’AP di Civitavecchia, Pasqualino Monti, ha istituito una struttura interna all’amministrazione che, in stretto collegamento con gli analoghi uffici della Regione Lazio, si occupa dello studio e della elaborazione di progetti europei e del reperimento dei relativi finanziamenti a Bruxelles”.

1sassoli22bis lernerDavide Sassoli, del resto, non è nuovo a “infortuni”. Basti ricordare un episodio dell’ottobre 2000, quando, da giornalista del Tg1, realizzò e mandò in onda nell’edizione delle ore 20,00, quella di maggiore ascolto, un servizio sulla pedofilia, inserendo immagini crude di bambini che suscitarono orrore e proteste. Servizio che costò il posto di direttore a Gad Lerner, il quale, da vero gentleman, si dimise addossandosi la colpa di non aver vigilato sull’operato del suo redattore. “Colpevolmente disattento”, si definì Lerner in onda durante l’editoriale di addio.

Riccardo Marini