UltimaEdizione.Eu  > 

La sezione lavoro della Corte di Cassazione ha respinto il ricorso della Fiat contro la decisione in Appello

a Potenza di reintegrare tre operai della Sata di Melfi licenziati dopo che, durante uno sciopero interno notturno, bloccarono un carrello per il trasferimento di materiali a chi non scioperava.

I fatti avvennero nel 2012. Giovanni Barozzino, dal febbraio scorso senatore di Sel, Antonio Lamorte e Marco Pignatelli furono licenziati nel 2010. In un primo tempo il ricorso della Fiom fu accolto ma la Fiat non fece mai più rientrare in fabbrica i tre operai. Un anno dopo, un altro giudice accolse il ricorso della Fiat e scattò il licenziamento, poi di nuovo revocato dalla Corte di Appello.