UltimaEdizione.Eu  > 

Con la prima neve è il tempo delle gomme invernali

Con la prima neve è il tempo delle gomme invernali

Ormai da anni il 15 novembre arriva l’inverno, almeno sulle strade del nostro Paese: il Codice della Strada in vigore in Italia ha infatti individuato in questa data l’inizio canonico dell’obbligo di adottare le prescrizioni legate alla circolazione nella stagione fredda, per limitare i rischi derivanti da fenomeni come brina, ghiaccio, piogge o, ancora peggio, neve che caratterizzano appunto l’inverno.

Gli obblighi invernali

In termini pratici, questo significa che su oltre il 30 per cento delle strade italiane sono in vigore delle specifiche ordinanze, che obbligano gli automobilisti a montare gli pneumatici invernali o a tenere pronti all’uso catene da neve o altri “mezzi antisdrucciolevoli”, salvo rischiare una contravvenzione che, in soli risvolti economici, può superare anche i 400 euro di multa.

L’offerta dei produttori

Al di là delle questioni burocratiche ed economiche, gli inverni passati hanno (dovrebbero…) comunque aver convinto anche i più scettici della necessità di adottare comportamenti più accorti nella guida invernale nel nome della sicurezza; allo stesso tempo, i progressi della tecnologia hanno portato alla commercializzazione di prodotti sempre più all’avanguardia, con le varie case di pneumatici che si danno battaglia per conquistare il mercato.

I consigli per gli automobilisti

Una situazione sempre in continua evoluzione, in cui il consumatore rischia di restare spiazzato se non addirittura confuso dall’allargamento dell’offerta, che si estende sempre più anche al Web e all’eCommerce, dove gli acquirenti possono cercare di trovare l’occasione giusta che metta insieme risparmio economico e qualità del prodotto.

Quali sono le gomme invernali più comprate

E proprio grazie a una piattaforma attiva in questo segmento, Euroimport Pneumatici, abbiamo a disposizione alcune interessanti tendenze sulle vendite di pneumatici invernali in Italia; il sito, tra i leader italiani del comparto, ci ha infatti fornito una top five dei modelli di gomme preferiti dagli automobilisti italiani per affrontare la stagione estiva, da cui è possibile trarre interessanti spunti di riflessione.

Tra marchi budget e prodotti premium

Questa classifica vede la presenza contemporanea di alcuni brand budget, ovvero le “seconde linee” delle case produttrici che spingono molto sulla convenienza economica, a cui però si affiancano le gomme premium, quelle che sono consigliate anche dagli esiti degli specifici test comparativi condotti in Europa dalle riviste specializzate. Per la precisione, accanto a modelli come Sava Eskimo HP2 e Barum Polaris 3, scelti perché consentono di avere un prodotto qualitativamente accettabile a prezzi molto bassi, troviamo anche dei “big” come Continental ContiWinterContact TS860, Nokian WR D4 e Michelin Alpin 5, che rappresentano il top del mercato attuale.

Non solo occhio al prezzo

Insomma, per una parte di automobilisti il risparmio è l’elemento irrinunciabile, e quindi l’interesse prioritario è il prezzo sul cartellino (digitale), ma altri – forse più accorti – prendono in considerazione variabili molto più tecniche (o comunque si lasciano guidare anche dalla fama dell’azienda, ritenuta una garanzia di affidabilità). Come dicevamo, però, i risultati dei test comparativi sembrano indicare che la sicurezza sta proprio nei prodotti premium.

I risultati dei test comparativi

Il modello di pneumatico invernale Continental WinterContact TS 860 è stato incoronato vincitore assoluto di ben tre differenti giudizi, portati avanti dai tecnici del Touring Club Svizzero e da quelli delle riviste specializzate Auto Express e AutoBild, che hanno indicato nella gomma realizzata dalla compagnia tedesca il miglior esempio di invernale per la stagione 2017/18, grazie a caratteristiche di ottimo livello sia nel comportamento su neve che nella risposta all’usura e al consumo di carburante.

Gianluca Bottiglieri