UltimaEdizione.Eu  > 

La Macedonia cede e 8.000 migranti passano verso la Serbia. Dove ora si sposterà il problema

La Macedonia cede e 8.000 migranti passano verso la Serbia. Dove ora si sposterà il problema

La Macedonia, alla fine, ha ceduto ed lasciato passare 8.000 migranti diretti verso la Serbia attraverso cui proveranno ad entrare in Europa. Anche se, in realtà, il rischio è che finiranno per rimanere bloccati nel paese balcanico, così come lo sono stati a lungo in Macedonia, se non più a lungo, visto che l’Ungheria ha innalzato un vero e proprio muro di filo spinato e gli altri paesi più vicini non sono proprio disponibili ad aprire le loro frontiere.

Si continua a delineare un vero e proprio assalto alla cosiddetta “fortezza” Europa. I migranti premono contemporaneamente, sia via mare, sulla solita rotta mediterranea, sia via terra, passando dalla Grecia alla Macedonia.

Sulle acque del Mediterraneo e, in particolare, su quelle del Canale di Sicilia, sono stati recuperati nelle ultime ore circa 4.000 persone dopo che uomini e mezzi della Guardia costiera, della Marina Militare e della Guardia di Finanza sono stati impegnati in una grande operazione a seguito delle richieste di soccorso di numerose imbarcazioni  al largo delle coste della Libia.

Siamo insomma di fronte alla fase più acuta di uno spostamento di persone che solo in questa parte dell’anno ha già interessato 264.500 persone, di cui  160.000 circa sono arrivati ​​in Grecia e oltre 104.000 in Italia.