UltimaEdizione.Eu  > 

Corte India: Latorre può restare in Italia. Ma era già deciso dall’Arbitrato del mare

Corte India: Latorre può restare in Italia. Ma era già deciso dall’Arbitrato del mare

La Corte Suprema dell’India ha deciso che Massimiliano Latorre può restare in Italia fino alla fine di settembre 2016 per continuare le cure per l’icuts che lo ha colpito mentre si trovava bloccato on India con l’altro fuciliere di marina Salvatore Girone che, invece, è ancora bloccato nell’ambasciata italiana di Nuova Dehli.

La decisione della Corte è comunque del tutto superflua dopo che sia Italia, sia India si sono rivolti al Tribunale internazionale del mare che in sede di Arbitrato ha già invitato  i due paesi ad astenersi da ogni pronunciamento in materia fino a quando l’Arbitrato non stabilirà la competenza a decidere sul caso dei due marinai italiani prima arrestati e poi trattenuti in India dopo l’uccisione di due pescatori del Kerala, stato nel sud dell’India, scambiati per pirati.

L’Italia ha chiesto che anche Girone possa tornare in patria in attesa che si concluda un caso giudiziario internazionale reso complesso anche a causa dell’incapacità delle giustizia indiana a pronunciarsi in materia.