UltimaEdizione.Eu  > 

Karadzic colpevole per assedio Sarajevo, ma non di genocidio

Karadzic colpevole per assedio Sarajevo, ma non di genocidio

Radovan Karadzic, ex leader dei serbi della Bosnia, accusato di gravi crimini durante la guerra civile nella ex Jugoslavia, è stato assolto per insufficienza di prove dal Tribunale internazionale sui crimini di guerra dell’Aja dall’accusa di genocidio,ma ritenuto colpevole per i reati contestatigli in relazione all’assedio di Sarajevo durato oltre tre anni.

Karadzic è stato, pertanto,  giudicato colpevole di crimini contro l’umanità, omicidio e persecuzione.

La Corte dovrà ora pronunciarsi nei confronti dello psichiatra politico per le sue responsabilità in relazione al terribile eccidio di Srebrenica che fece inorridire il mondo.