UltimaEdizione.Eu  > 

Italia e Ue: abbiamo scherzato. Scoppia la pace tra Renzi e Juncker

Italia e Ue: abbiamo scherzato. Scoppia la pace tra Renzi e Juncker

Tra Italia e Ue è tutto a posto. L’Italia non è un problema, anzi. La furibonda polemica di qualche giorno fa tra il Governo Renzi e la Commissione europea non c’è mai stata e tra Roma e Bruxelles è tornato il bel tempo.

La visita di Jean Claude Juncker nella capitale italiana, dove ha incontrato i vertici dello Stato, a partire dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha coinciso però con la diffusione di una nota della Commissione con cui si sottolineano le luci e le ombre che, secondo i vertici dell’Unione, registrano nell’attuale fase economica che vive il nostro Paese.

In realtà, dunque, si è solo deciso, da una parte e dall’altra, di abbassare i toni perché nessuno può e vuole permettersi di portare alle estreme conseguenze la polemica.

In ballo, ovviamente, ci sono tutti gli stessi problemi di prima. A partire dalla cosiddetta flessibilità che Renzi chiede a viva voce per poter avere più margini di manovra, il deficit pubblico e la questione della dislocazione dei migranti. Anche se questo, forse, resta la questione su cui Juncker e le autorità italiane sono le più vicine e, insieme, devono contrastare la decisa opposizione di molti altri paesi europei che non vogliono accogliere più nessuno.