UltimaEdizione.Eu  > 

Israele: ritrovata nave romana con tesori di 1600 anni fa

Israele: ritrovata nave romana con tesori di 1600 anni fa

Trovato nel mare d’Israele un importante tesoro costituito da opere d’arte dell’epoca romana. Sembra che si tratti della più importante scoperta degli ultimi trent’anni realizzata per caso da due sub che facevano immersioni al largo della costa Cesarea. Nello stesso punto, un anno fa dei subacquei ritrovarono della monete romane.

I due hanno ritrovato i resti di una imbarcazione romana che potrebbe risalire a 1600 anni fa , così come ha annunciato l’autorità israeliana alle antichità. La nave era coperta dalla sabbia è ciò, forse, ha aiutato a conservare i reperti in maniera eccezionalmente buona.

Molti gli  oggetti in bronzo di grande valore e tra i più preziosi ritrovati c’è una candela decorata con una figura somigliante al  dio Sole,, una statua della dea Luna, un’altra candela a forma di testa di uno schiavo africano adibito al trasporto di acqua.

Un certo numero di monete romane d’oro sono stati trovati nella stessa area da subacquei di un anno fa.

Secondo gli archeologi “la posizione dei manufatti e la loro distribuzione sul fondo del mare suggerisce che l’imbarcazione su cui erano trasportati fosse una grande nave mercantile che trasportava oggetti in metallo da riutilizzare  e che, molto  probabilmente, è stata affondata da una tempesta che l’ha fatta schiantare contro le rocce della diga di un porto.

La datazione delle periodo è stata resa possibile dal fatto che sulle monete ritrovate ci fosse l’effigie dell’imperatore romano Costantino  che governò l’Impero Romano d’Occidente tra il 306 e il 337 dC. Nel 326 portò la capitale i quella che sarebbe poi passata alla storia come Costantinopoli, l’attuale Istanbul.