UltimaEdizione.Eu  > 

Isis usa i droni nella sua guerra in Iraq. Tra poco in volo con missili o bombe

Isis usa i droni nella sua guerra in Iraq. Tra poco in volo con missili o bombe

Anche le milizie degli islamisti del Califfato islamico, conosciuti da noi come Isis e che tra di loro si chiamano Daesh, si sono dotati e stanno utilizzando dei droni sui campi di battaglia dell’Iraq. Secondo una fonte israeliana sempre bene informata, Daesh avrebbe usato finora droni non armati e dotati solamente di strumenti per effettuare riprese aeree.

Due di questi droni sarebbero stati abbattuti dalle milizie sunnite ostili al Califfato addestrate presso la base aerea americana di Ayn an- Asad in questa settimana quando per la prima volta sono stati notati i voli d’osservazione. A bordo dei velivoli sono stati ritrovate delle telecamere grazie alle quali venivano trasmesse riprese le postazioni dei soldati irachene e le basi militari utilizzate da uomini e mezzi della coalizione guidata dagli Stati Uniti contro gli islamisti.

I primi sorvoli sarebbero stati notati sopra Fallujah and Haditha, aree in mano all’Isis provocando grandi preoccupazioni nei comandi iracheni ed occidentali.

Secondo gli uomini dell’intelligence, questi droni sarebbero stati realizzati in modo artigianale a Mosul, la più grande città in mano al Daesh e considerata la capitale politica del Califfato.

Secondo le fonti israeliane che hanno fatto circolare queste notizie, ISIS starebbe progettando da tempo il modello di un velivolo senza pilota capace di trasportare armi. La cosa sarebbe stata rivelata nel corso di una riunione riservata tra ufficiali superiori presso la sede del Comando Centrale delle Forze aeree Usa di Tampa, in Florida.

Secondo alcune note preparate per i vertici militari Usa, i terroristi jihadisti sarebbero in procinto di organizzare le prove dei primi voli di droni armati con missili o bombe.