UltimaEdizione.Eu  > 

Isis conferma: gli Usa uccisero ad agosto il n° 2

Isis conferma: gli Usa uccisero ad agosto il n° 2

L’ Isis, alla fine, conferma la notizia diventata di pubblico dominio il 22 agosto scorso e cioè che Fadhil Ahmad al-Hayali, il vice più importante di al-Baghadadi, il Califfo dello Stato islamico, e capo dell’Isis o del Daesh come preferiscono dire in arabo,  è stato da un attacco militare degli Stati Uniti condotto a Mosul, nel nord dell’Iraq.

Hayali, noto anche come Hajji Mutazz, aveva assunto un ruolo sempre più importante ai vertici dell’organizzazione islamista, dopo xche Abu Bakr al-Baghdadi era finito praticamente paralizzato a Mosul  dopo essere stato preso di mira da un missile lanciato da un drone statunitense agli inizi del 2015.

Hayali sembra essere il responsabile della logistica del Daesh e del coordinamento dello spostamento di grandi quantità di armi, esplosivi, veicoli e persone tra Iraq e Siria e della pianificazione delle principali campagne condotte nel corso degli ultimi due anni dagli uomini del Califfo.