UltimaEdizione.Eu  > 

Iraq: scoperta altra fossa comune dell’Isis. Potrebbero essere 15 mila i morti

Iraq: scoperta altra fossa comune dell’Isis. Potrebbero essere 15 mila i morti

Scoperta in Iraq una fossa comune dell’Isis, o Daesh, contenente i corpi di almeno 400 persone uccise dai terroristi del Califfato islamico. La scoperta è stata fatta  nei pressi di Hawija, città irachena rimasta per anni sotto l’occupazione dell’Isis  fino al mese scorso.

Il governatore della provincia di Kirkuk, Rakan Said, ha dichiarato che la fossa comune si trova  in una base aerea appena fuori della città liberata, che si trova a 240 chilometri a nord della capitale dell’  Iraq, Baghdad.

Alcune delle vittime in essa contenuti indossavano  abiti civili, ma altri le tute che l’Isis faceva mettere alle persone condannate a morte e rese famose dai terribili filmati messi in rete negli anni scorsi per mostrare le esecuzioni messe in atto in Iraq, Siria e Libia.

La scoperta della fossa comune è stata fatta sulla base delle testimonianze dei residenti locali liberati dopo anni dallo strapotere dei sanguinari seguaci del Califfato.

Secondo alcune fonti giornalistiche sarebbero stati individuati circa 72 siti con fosse comuni che potrebbero contenere dai  5 mila a più di 15 mila corpi.

Hawija è 240km (150 miglia) a nord di Baghdad ed è stato ripreso il mese scorso dopo essere stato sotto controllo IS dal 2013.