UltimaEdizione.Eu  > 

Iraq: 48 morti tra gli sciiti per autobomba Isis a Baghdad

Iraq: 48 morti tra gli sciiti per autobomba Isis a Baghdad

Almeno 48 persone sono state uccise in Iraq, a Baghdad, a causa di un attentato condotto con un’autobomba nella zona sciita di Bayaa, nel sud della città. Più di 50 persone sono rimaste ferite.

Si tratta del terzo attentato del genere nella capitale irachena nelle ultime 72 ore. A causa di un attentato, ieri, sono rimaste uccise 18 persone. L’esplosione è stata organizzata contro una concessionaria di automobili usate a Habibya di Sadr City, un sobborgo a nord di Baghdad, che costituisce la roccaforte degli sciiti iracheni.

L’Isis, o Daesh, ha rivendicato le operazioni terroristiche che hanno subito un’impennata dopo un certo calo registrato  in Iraq agli inizi di questo nuovo anno.

I nuovi attacchi terroristici vengono legati all’intensificarsi dell’offensiva contro i terroristi del Califfato islamico asserragliati a Mosul, la seconda città del paese, trasformata nella loro capitale.