UltimaEdizione.Eu  > 

Indiano uccide a Roma un 33 enne a colpi di cacciavite per lo stereo della vettura a troppo alto volume

Indiano uccide a Roma un 33 enne a colpi di cacciavite per lo stereo della vettura a troppo alto volume

Ucciso in strada al Gianicolo da un indiano infastidito dalla musica a troppo volume. L’assurdo e drammatico episodio è accaduto a Roma in via San Pietro in Montorio, dove la vittima, un uomo di 33 anni appena uscito da un locale notturno assieme al fratello, è stata aggredita da un uomo di 57 enne di nazionalità indiana uscito come una furia da una roulotte parcheggiata usata come abitzione brandendo un cacciavite e pugnalandolo con l’attrezzo. La vittima, era appena salita sulla propria auto e aveva acceso lo stereo della vettura a un volume evidentemente troppo alto per l’indiano, non immaginando che la roulotte potesse costituire una “casa” proprio nel cuore della città.

L’assassino, White Klifford Joseph, stava dormendo ed è stato svegliato dalla musica. Senza pensarci due volte, si alza ed esce all’esterno armato di cacciavite colpendo ripetutamente al petto il 33 enne seduto al volante della vettura ferma. Il fratello tenta disperatamente di salvarlo portandolo velocemente in un vicino ospedale, ma purtroppo invano. I sanitari del pronto soccorso hanno avvisato il 112 e i Carabinieri del Nucleo operativo di Trastevere in pochi minuti hanno arrestato l’assassino.

RomaSettRed