UltimaEdizione.Eu  > 

Inchiesta Consip: arresto di Romeo. Indagati il Ministro Lotti e il padre di Renzi

Inchiesta Consip: arresto di Romeo. Indagati il Ministro Lotti e il padre di Renzi

Arrestato a Napoli l’imprenditore Alfredo Romeo con l’accusa di corruzione per la vicenda Consip, la società del ministero dell’Economia deputata all’acquisto di beni e servizi delle amministrazioni pubbliche. Indagati anche il Ministro Luca Lotti ed il padre di Matteo Renzi, Tiziano. Una perquisizione è stata disposta anche a carico dell’ex parlamentare Italo Bocchino e dell’industriale farmaceutico toscano Carlo Russo.

L’inchiesta, iniziata dalla Procura di Napoli e adesso trasferita per competenza a Roma, nasce sulla base delle dichiarazioni rese alla magistratura da un dirigente della Consip che ha dichiarato di aver ricevuto denaro dal Romeo, per il quale è stato disposto il sequestro di 100 mila euro, pari all’ammontare versato per la sospettata corruzione

Luca Lotti, ex sottosegretario alla Presidenza del Consiglio del governo Renzi, e attuale Ministro dello Sport, è indagato  per rivelazione di segreto di ufficio e favoreggiamento assieme al Comandante generale dell’Arma dei carabinieri, Tullio Del Sette, del Comandante della Legione Toscana dei carabinieri, Emanuele Saltalamacchia,  e del padre di Matteo Renzi,