UltimaEdizione.Eu  > 

Il vaccino contro l’influenza suina provoca disturbi del sonno. Richieste di danni in UK

Il vaccino contro l’influenza suina provoca disturbi del sonno. Richieste di danni in UK

Se il governo italiano è obbligato a risarcire completamente pazienti trasfusi ritrovatisi ammalati di qualcos’altro a causa di sangue infetto, quello britannico sta per essere chiamato in causa per i danni provocati dal vaccino somministrato contro l’influenza suina a circa 6 milioni di persone. E’ stato accertato, infatti, che in alcune occasioni può provocare gravi disturbi del sonno, soprattutto nei giovani.

La questione è sorta da già da parecchi anni, come dimostra anche il filmato presente in coda a questo articolo e realizzato tre anni fa e che è uno dei più visti su “Youtube”. Secondo molti medici questo vaccino, in pratica, non serve a molto e non sono mancate varie denunce sulla sua pericolosità.

Adesso, dalla Gran Bretagna, giunge il riconoscimento ufficiale del fatto che, almeno i disturbi provocati al sonno sono realmente stati accertati.
vaccinazione
La cosa apre, però la strada a numerose richieste di risarcimento danni. Intanto, sono già in cento i pazienti che da tempo chiedono giustizia. I loro avvocati prospettano, addirittura, la possibilità che ognuno di loro possa chiedere fino ad un milione di sterline di danni.

Il vaccino è commercializzato dal gigante della farmaceutica GlaxoSmithKline. Fu somministrato a milioni di persone allorquando, nel 2009- 2010, si diffuse la cosiddetta pandemia dell’influenza suina da noi conosciuta scientificamente con la sigla A-H1N1. In particolare alle persone considerate a più alto rischio come i bambini gli asmatici, malati di diabete e con malattie cardiache. Si calcola che in tutta l’Europa siano state effettuate più di 30 milioni di vaccinazioni.

In ogni caso, la somministrazione del vaccino è stata vietata nel Regno Unito a partire dal 2011 in tutti i pazienti con un’età inferiore ai 20 anni.

John Balcony

Filmato sul vaccino per A-H1N1