UltimaEdizione.Eu  > 

Il pilota italiano di moto Andrea Antonelli è morto dopo essere caduto ed investito all’inizio della gara di Supersport

la categoria cadetta della Superbike, in svolgimento a Mosca. Il 25enne centauro di Castiglione del Lago ha preso il via sotto un autentico diluvio. Ha perso il controllo della sua Kawasaki nel corso del primo giro. E’, poi, stato travolto da un altro pilota italiano Lorenzo Zanetti che non é riuscito ad evitarlo con la sua Honda.

Antonelli è stato immediatamente soccorso e trasportato nel centro medico del circuito, ma non c’era molto da fare. Al punto che i sanitari del soccorso hanno hanno preferito non rischiare il trasporto in elicottero verso l’ospedale più vicino. Putroppo, Antonelli è morto poco dopo. La gara di Supersport è stata definitivamente annullata dopo la prima decisione di sospenderla. Cancellata anche la successiva gara-2 di Superbike.

Originario di Castiglione del Lago (Perugia), Antonelli stava correndo per la seconda stagione nel mondiale Supersport. era settimo in classifica con 55 punti. Il quarto posto ad Aragon era stato il suo miglior risultato stagionale.

Dopo l’incidente e la morte di Antonelli immediato é stato per tutti il riferimento all’incidente che costò la cita a Simoncelli, anche lui investito durante una gara, anche se in quel caso non c’era l’asfalto bagnato come in questo ultimo caso moscovita.