UltimaEdizione.Eu  > 

Salgono a 17 i morti per il maltempo in Sardegna. 4 sono bambini. Il bilancio é comunque provvisorio. Una persona risulterebbe ancora dispersa

Salgono a 17 i morti per il maltempo in Sardegna. 4 sono bambini. Il bilancio é comunque provvisorio. Una persona risulterebbe ancora dispersa

Sono saliti a 17 i morti del maltempo che ha colpito violentemente la Sardegna. Tra di loro 4 sono bambini. I nubifragi  hanno praticamente devastato l’intera isola, con particolare intensità nella zona nord ovest di Olbia e Nuoro. Atteso per oggi il passaggio di una nuova perturbazione che, però, sembra che interesserà più la parte meridionale dell’isola. Il bilancio, però, rischia di essere più pesante perché sono molte le persone segnalate come disperse, anche se al momento si parla ufficialmente di una sola. La furia del vento e temporali continui ha devastato vaste zone isolando interi paesi e provocando crolli e distruzione. Tutte le vittime uccise dalle furia delle acque. In molte zone manca l’energia elettrica, crollati alcuni pnti, difficoltà sulle strade e per le ferrovie. Situazione critica anche per i trasporti. Quattro voli diretti a Cagliari non hanno potuto atterrare e dopo un’attesa per un possibile miglioramento delle condizioni atmosferiche sono rientrati negli aeroporti di partenza. Problemi anche per i collegamenti via mare.

Il traghetto della Tirrenia che da Cagliari doveva partire in serata alla volta di Civitavecchia è rimasto in porto, per poi salpare quando le condizioni meteo sono migliorate. Ai passeggeri già imbarcai era comunque stato permesso di trascorrere la notte a bordo. Il maltempo, come era nelle previsioni, ha copito anche buona parte dell’Italia. La Protezione civile ha diramato lo stato di allerta ovunque. Sotto controllo le acque del Tevere nella zona di Roma il cui livello è comunque destinato a salire, dal momento che nel Lazio per le prossime 24/36 ore sono previste abbondanti precipitazioni.

RomaSettRed