UltimaEdizione.Eu  > 

Il leader partito neo-nazi greco denominato ”Alba Dorata”, Nikos Michaloliakos, è stato arrestato insieme

a un altro parlamentare dell’estrema destra. Lo ha comunicato la polizia dopo aver trovato alcune di prove che collegherebbero i membri di Alba Dorata con l’assassinio di Pavlos Fyssas, antifascista di 34 anni, ucciso il 18 settembre ad Atene con due coltellate al cuore. I due dirigenti del partito che ha costituito una vera novità alle ultime elezioni politiche greche, sono accusati di appartenere a una organizzazione criminale. Con Michaloliakos arrestato anche il deputato e portavoce del partito Ilias Kassidiairis , oltre che il segretario della sezione del partito del quartiere di Nikea, ad Atene, cui appartiene Yorgos Rupakias, l’assassino di Fyssas, reo confesso.

Red