UltimaEdizione.Eu  > 

Il Governatore Serracchiani: troppe 4 società TPL per la Regione Friuli

Il Governatore Serracchiani:  troppe 4 società TPL per la Regione Friuli

”Quattro società di gestione del Trasporto Pubblico Locale sono troppe per un territorio di 1,2 milioni di abitanti”. Lo ha affermato la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, al convegno nazionale sul Trasporto pubblico locale ”Un’esperienza al confine”, organizzato a Gorizia dall’Associazione Trasporti (ASSTRA), che riunisce 178 aziende di TPL a livello nazionale, e dall’APT di Gorizia. “La gara, che verrà fatta il prossimo anno per la nuova gestione del TPL nella nostra regione – ha aggiunto Serracchiani – rappresenta una sfida importante, poiché sarà occasione per riordinare il sistema, mantenendo la sua efficienza in un contesto di risorse calanti”.

L’incontro, finalizzato allo scambio delle esperienze maturate nel settore, aveva come obiettivo la presentazione della particolarità del Friuli Venezia Giulia dal punto di vista del TPL, nello specifico della realtà isontina, caratterizzata in modo peculiare dalla matrice transfrontaliera.

aaa1serracchiani9Dopo l’intervento del sindaco di Gorizia, Ettore Romoli, (l’integrazione con Nova Gorica ”rappresenta una sfida: il TPL è elemento di sviluppo culturale e politico”), la vicepresidente della Provincia isontina Mara Cernic ha ricordato come il Friuli Venezia Giulia sia stato il primo in Italia ad effettuare il riordino del TPL, introducendo elementi d’innovazione e razionalizzazione.

Sottolineando che ”la questione del TPL sarà quest’autunno al centro dell’agenda del Governo italiano”, Serracchiani ha evidenziato che ”il Friuli Venezia Giulia è tra le cinque regioni italiane che costituiscono la cabina di regia che dialoga con il Governo sul TPL”.

”In tale ambito – ha spiegato Serracchiani – sono state fatte a Roma richieste molto precise: tenere le aaa1serracchiani2risorse per il TPL fuori dal Patto di stabilità, aumentare il fondo nazionale per il TPL e separare le risorse per gli investimenti da quelle destinate ai servizi. Richieste che mi auguro nei prossimi mesi saranno oggetto di confronto”.

”Il Friuli Venezia Giulia – ha osservato inoltre Serracchiani – finanzia autonomamente il proprio TPL. Se nel 2013 sono stati destinati al settore 130 milioni di euro, sarà cura della Giunta regionale far sì che, anche con i riallineamenti del prossimo anno, sia salvaguardata l’occupazione e mantenuta l’efficienza dei servizi anche nelle aree di montagna, che rappresentano il 40 per cento del territorio regionale”.

Red-Ferpress