UltimaEdizione.Eu  > 

Il giornalista Domenico Quirico a Roma.”Tradito dalla rivoluzione siriana”. Sarà in procura per il rapimento in Siria

Domenico Quirico ha ritoccato il suolo italiano esattamente cinque mesi dopo essere stato sequestrato in Siria il 9 Aprile scorso. A riceverlo il Ministro degli Esteri, Emma Bonino. “Ho cercato di raccontare la rivoluzione siriana, ma può essere che questa rivoluzione mi abbia tradito. Non è più la rivoluzione laica di Aleppo, è diventata un’altra cosa”. Queste le sue prime parole scambiate con i giornalisti.

L’inviato della Stampa é apparso molto stanco ma non in cattive condizioni. Ha detto di aver avuto paura :” È stata durissima”. Vago rispondendo alla domanda sul trattamento ricevuto: “Diciamo non bene”.

Con Domenico Quirico è rientrato a Roma anche il cittadino belga Pier Piccinin rapito assieme a lui.

L’incontro con i giornalisti è stato molto veloce e molti aspetti della vicenda sono ancora sconosciuti. Sarà in Procura, dove Quirico, verrà ascoltato dopo una notte di riposo passata a Roma, che il giornalista potrà raccontare ai magistrati tutta la propria odissea che a lungo ha fatto temere per la sua vita.

Red