UltimaEdizione.Eu  > 

I Fori Imperiali pedonalizzati da Agosto Marino annuncia: 90 per cento auto in meno

I Fori Imperiali pedonalizzati da Agosto  Marino annuncia: 90 per cento auto in meno

Annunciato, smentito, riannunciato. Il piano per creare la pedonalizzazione dei Fori Imperiale c’è e vedrà pratica attuazione dal 1 Agosto. L’annuncio viene direttamente dal sindaco di Roma, Ignazio Marino: “Dal mese di agosto certamente avremo la chiusura al passaggio dei veicoli privati nel tratto dei Fori Imperiali tra largo Corrado Ricci a piazza del Colosseo: questo vuol dire diminuire il traffico del 90%. Mi sembra un buon risultato”.

Il primo cittadino di Roma ha concordato ufficialmente le cose anche con il ministro dei Beni Culturali, Massimo Bray con cui, finalmente, si è incontrato per presentargli il piano.

Tutto è come anche RomaSettimanale aveva anticipato e su cui sembrava ci fosse in atto un ripensamento dlle ultimissime ore, alla luce delle reazioni di molti residenti della zona e di osservatori esterni. Il nostro commento fu che la montagna aveva partorito il topolino. Ovviamente, la nostra opinione resta tale perché il piano é proprio quello di cui si parlava. Alla fine dei giochi, prevede che la vera e totale chiusura al traffico privato sia quella del solo tratto che va dalla fine di Via Cavour al Colosseo.
auto fori
L’Agenzia della Mobilità ha precisato nel dettaglio la struttura del progetto.
In primo luogo, la modifica interessa il flusso di traffico proveniente da piazza Venezia, via Cavour e via Nazionale (attraverso la Salita del Grillo e via Tor de’ Conti) e diretto verso via di San Gregorio e via Labicana. Si tratta di un flusso complessivo di circa 1600 veicoli/ora nelle fasce di punta così suddivisi: 700 veicoli provenienti da via Cavour, 500 da piazza Venezia e 400 da via Nazionale/Salita del Grillo via Tor de’ Conti. Di questi il 90% (1.440 veicoli/ora circa) si dirige su via di San Gregorio verso le zone di Circo Massimo/Ostiense/Eur. Il restante 10% (circa 160 veicoli/ora) si dirige su via Labicana verso Porta Maggiore/San Giovanni.

Le conseguenze in tutta la zona interessate significano che: Via degli Annibaldi e via Nicola Salvi diventano a senso unico verso piazza del Colosseo. In piazza del Colosseo verrà aperto l’accesso a via di San Gregorio per i veicoli provenienti da via Nicola Salvi. Via Labicana diventa a senso unico in direzione di via Merulana con due carreggiate separate da una corsia preferenziale centrale. La carreggiata di destra è riservata ai veicoli diretti nella zona di Termini-Esquilino con svolta obbligata su via Merulana. mentre la carreggiata sinistra è riservata ai veicoli diretti nella zona di Celio-viale Manzoni-San Giovanni.
corsia preferenziale
La preferenziale resta percorribile dai mezzi pubblici in entrambi i sensi di marcia. All’incrocio tra piazza di Porta San Giovanni e via Emanuele Filiberto verrà resa possibile la svolta a sinistra in direzione di piazza Vittorio Emanuele. Da via di San Gregorio, in arrivo alla piazza del Colosseo, verrà offerta la doppia possibilità: Per i veicoli diretti nella zona di Termini-Esquilino di accedere alla carreggiata sinistra di via Labicana da dove si può prendere via Merulana verso Porta Maggiore; per i veicoli diretti a San Giovanni e alla zona del Celio sarà disponibile sulla carreggiata destra di via Labicana, utilizzando l’attuale viabilità su piazza del Colosseo.

Il progetto prevede la riorganizzazione di tutte le intersezioni sugli itinerari dove vengono modificati i sensi di marcia, con l’adeguamento dei semafori, degli attraversamenti pedonali, delle isole spartitraffico, dei marciapiedi e della segnaletica . Gli interventi più significativi dal punto di vista della consistenza delle opere da realizzare sono localizzati su piazza del Colosseo e su via Labicana. Via Merulana sarà interessata da un intervento sulla segnaletica senza impatti significativi sul sistema della sosta.
autobus colosseo
Altri interventi di limitata entità sono previsti alle intersezioni di largo Corrado Ricci, via Annibaldi-via Cavour e via Nicola Salvi. Previsto anche un nuovo piano di segnaletica di indirizzamento per agevolare la comprensione dei nuovi itinerari e consigliare itinerari più allargati al di fuori dell’area Colosseo.

Red