UltimaEdizione.Eu  > 

I cinesi e la festa dei Fantasmi affamati

I cinesi e la festa dei Fantasmi affamati

E’ uno degli eventi più atteso dal mondo cinese. Anche quello sparso oltre i confini ed i mari della Cina. E’ paragonabile al nostro Carnevale ed ogni anno richiama milioni e milioni di persone in ogni paese della Terra su cui c’è almeno un cinese. E’, comunque, un evento coltivato anche dalla tradizione buddista.

E’ la festa del “Fantasma affamato”, Hungry Ghost Festival. E’ il tempo dell’anno quando i fantasmi sono lasciati liberi di vagare sulla Terra e di visitare le case dei loro parenti. Il fatto è che arrivano anche quelli che, solitamente, dimorano all’inferno.

Secondo le credenze tradizionali cinesi questo accade ogni anno durante il settimo mese dell’anno lunare, grosso modo a cavallo tra l’ottavo ed il nono del calendario solare. E’ una grande occasione per fare musica, fare balli, per accendere fuochi, lanterne di carta di ogni foggia e dimensione.

Il nome della festa viene dal fatto che gli spiriti malvagi hanno fame e, così, vagano per le strade, famelici e invidiosi perché sono morti senza aver lascito discendenti o sono stati ignorati dai loro parenti in vita.
hungry ghost
Si tratta, allora, di placare gli spiriti affamati con le preghiere, agitando oggetti colorati giganti a forma di draghi. Si bruciano anche monete finte e si offrono, visti i tempi moderni della cui aria respirano anche i fantasmi del passato, miniature di televisori di carta, telefoni cellulari per il loro utilizzo in un altro mondo.

Per 15 giorni, i tutti i quartieri cinesi si tengono spettacoli serali e concerti pop per intrattenere i morti. Gli spettacoli sono accompagnati da sontuose grigliate di maiale pollo, il tutto accompagnato, ovviamente, da riso.

Così, oltre che in Cina, ovviamente, anche in posti come il Borneo, le Filippine, e l’Indocina è tutta una festa a base di fiaccole e lanterne che sta diventando sempre più un evento turistico che, oramai, viene inserita nei tours per turisti.
hungry malesia
In Malesia al tramonto della vigilia della festa centinaia di devoti si sono riuniti al Tempio Tua Pek Kong per fare offerte alle anime erranti che credono di essere state liberate dagli inferi di poter vagare liberamente in questo mondo.

Offerte, tra cui cibo e bevande, sono state collocate al di fuori del cortile del tempio, mentre un sacerdote taoista cantava preghiere.

John Balcony