UltimaEdizione.Eu  > 

Grillo e Casaleggio sconfessano i senatori 5 Stelle che hanno votato per l’abolizione del reato di immigrazione clandestina

Grillo e Casaleggio sconfessano i senatori 5 Stelle che hanno votato per l’abolizione del reato di immigrazione clandestina

Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio sconfessano duramente l’operato di due senatori del Movimento 5 Stelle che hanno presentato e fatto approvare l’emendamento che abolisce il reato di clandestinità per gli immigrati. I due sono stati così determinati nel criticare i loro due senatori che hanno rilasciato una dichiarazione a firma congiunta. I due sconfessati sono i senatori Maurizio Buccarella e Andrea Cioffi che si sono visti approvare l’emendamento che cambia completamente le norme sull’immigrazione previste dalla cosiddetta legge Bossi- Fini e che sicuramente non è vista bene dall’elettorato di destra.

E’ l’elettorato cui, in maniera esplicita, sembrano guardare Grillo e Casaleggio nel momento in cui scrivono la reprimenda contro i due parlamentari accusati di aver assunto in commissione Giustizia del Senato una posizione del “tutto personale” e che, in ogni caso, non faceva parte del programma del Movimento”.

Non siamo d’accordo sia nel metodo e nel merito” dicono i due leader dei 5 Stelle, i quali aggiungono: Il “M5S non è nato per creare dei dottor Stranamore in parlamento senza controllo”.

I due insistono con forza sul fatto che nessun”portavoce può arrogarsi una decisione così importante senza consultarsi” anche perché “se durante le elezioni politiche avessimo proposto l’abolizione del reato di clandestinità il M5S avrebbe ottenuto percentuali da prefisso telefonico”.
stranamore
E ancora: la posizione “non è stata discussa in assemblea con gli altri senatori del M5S, non faceva parte del programma votato da otto milioni e mezzo di elettori, e non è mai stata sottoposta ad alcuna verifica formale all’interno”.

Red