UltimaEdizione.Eu  > 

Governo Usa: no fusione American Airlines – US Airways Niente concorrenza e “accordi sotto banco”

Il Dipartimento di Giustizia, insieme con i procuratori generali di sei stati, ha avviato una causa per bloccare la proposta di fusione tra American Airlines e US Airways. Si tratta di un affare per 11 miliardi dollari. Annunciato nello scorso Febbraio, doveva servire ad evitare la bancarotta della American Airlines ed avrebbe creato la più grande compagnia aerea al mondo, in grado di competere con United Airlines e Delta Air Lines, che costituiscono attualmente i più grandi vettori nazionali statunitensi.

Ma nella denuncia presentata Martedì in Federal District Court del Distretto di Columbia, il Dipartimento di Giustizia ha detto che la fusione ridurrà a solo tre società, molto simili tra di loro – Delta, United e la nuova American Airlines – mentre l’esperienza passata dimostra sempre più che le società preferiscono trovare accordi sotto banco, magari, addirittura, taciti, piuttosto che sviluppare sane politiche di concorrenza. La decisione di opporsi a questa ennesima, grande fusione del cielo sarebbe quindi dettata dalla volontà di assicurare un mercato davvero competitivo.

Veronica Gabbuti