UltimaEdizione.Eu  > 

Gli steward e i grandi eventi

Gli steward e i grandi eventi

Quando un’azienda si trova a dover organizzare un grosso evento, come una conferenza con numerosi invitati e relatori, le necessità logistiche vanno a complicarsi, e nascono esigenze che spesso sono trascurabili quando si ha a che fare con incontri dai numeri più limitati.

Una di queste esigenze è senza dubbio quella della sicurezza, sia per quanto riguarda l’interno delle sale in cui il convegno si svolge, sia per quello che concerne il controllo degli accessi.

Una sensazione di perfetta organizzazione, e la garanzia che l’evento si stia svolgendo esattamente come previsto e senza intoppi, sono fondamentali per fornire un’esperienza positiva a tutti i partecipanti. Questo è quanto ci hanno spiegato gli esperti di SB Servizi, che hanno di recente visto salire significativamente il numero di accessi alla pagina del loro sito web dedicata agli steward per eventi ed ai quali abbiamo rivolto qualche domanda.

Vi occupate da molto tempo di personale per gli eventi?

Sì: è una delle tre aree sulle quali lavoriamo da sempre nel fornire i nostri servizi. La richiesta di hostess di sala e di segreteria per convegni e conferenze è sempre stata forte, così come, in periodo di fiere, quella di hostess per gli stand aziendali. Di recente, appunto, per diversi grandi eventi è aumentata la richiesta più specifica di steward.

Ma qual è esattamente la differenza fra steward e hostess?

Tecnicamente, la differenza primaria ovviamente è il genere: le hostess sono donne, gli steward uomini. Anche nella nostra società più moderna e meno stereotipata, notiamo che c’è ancora una preferenza per una figura femminile nei ruoli di accoglienza, ad esempio. Da un punto di vista funzionale, invece, la differenza sta nel fatto che agli steward vengono normalmente assegnati compiti che, oltre alla normale assistenza in sala, includono anche il mantenimento dell’ordine e della sicurezza.

Una sorta di guardie?

No, guardie è un termine troppo forte: non si tratta assolutamente di personale armato, o di addetti alla sicurezza personale. È una funzione di profilo più basso, e consiste soprattutto nell’assicurare uno svolgimento tranquillo dei lavori del convegno, evitando che imprevisti possano rovinare l’esperienza per i partecipanti. Molto spesso, per problemi minori, la presenza di un addetto alla sicurezza è sufficiente a scoraggiare interruzioni non gravi, ma sicuramente sgradevoli, e a facilitare un comportamento più composto.

E come si organizzano gli steward, in tal senso?

L’aspetto più importante per garantire sicurezza e tranquillità è sicuramente il monitoraggio. Per questo gli steward sono equipaggiati di apparecchiature perfettamente funzionali, ma discrete, che permettono loro di comunicare istantaneamente l’uno con l’altro, e di rimanere in contatto per poter intervenire tempestivamente, ed eventualmente in cooperazione, su situazioni che richiedano il loro intervento.